POLITICA DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE (SGPC)

L’alta Direzione di Mirafan ha stabilito la presente politica per la prevenzione della corruzione indicando le linee comportamentali che intende seguire.

La presente politica:

  • vieta la corruzione in ogni sua forma (ad es. richieste o accettazioni di tangenti da parte del personale o da parte di chiunque operi per conto di Mirafan);
  • prescrive il rispetto delle leggi in materia di prevenzione della corruzione;
  • è appropriata alle finalità di Mirafan dichiarate nel contesto del SGPC;
  • richiama il documento inerente gli obiettivi;
  • prescrive l’impegno da parte di tutte le persone a soddisfare i requisiti del SGPC;
  • incoraggia tutte le persone alla segnalazione in via confidenziale, di sospetti in buona fede, o sulla base di una convinzione ragionevole, senza timore di ritorsioni;
  • prescrive il miglioramento continuo per il SGPC;
  • assegna all’ Avv. Sabrina Petrino l’autorità e l’indipendenza della funzione di conformità per la prevenzione della corruzione;
  • definisce le seguenti conseguenze in caso di non conformità alla stessa:
    • In caso di violazione delle leggi vigenti in materia della corruzione Mirafan procederà con la denuncia alle autorità competenti;
    • In caso di violazione dei requisiti del SGPC l’Alta Direzione si riserva di definire di volta in volta eventuali procedimenti disciplinari o azioni correttive.

La presente politica è mantenuta e riesaminata periodicamente dall’alta direzione in occasione del riesame della direzione o quando sopraggiungono modifiche che possano avere impatto sul contenuto della politica.

Mirafan comunica la presente politica tramite e-mail all’interno dell’organizzazione; la comunicazione verso i soci in affari e gli stakeholder pertinenti avviene mediante la pubblicazione del presente documento sul sito www.mirafan.it